BOLGHERI ROSSO DOC

BOLGHERI ROSSO DOC

MICHELE SATTA

Regione: TOSCANA

Formato: 0,75 l

Rosso realizzato con uno scopo ben definito fin dall'inizio: valorizzare al meglio il territorio di provenienza, esaltando le peculiarità dei vitigni impiegati, particolarmente adatti all'areale di produzione. Vendemmia svolta manualmente ed affinamento complessivo oltre l'anno, rendono questo vino della gamma di Michele Satta un rosso  tradizionale in piena regola, elegante e mai banale.

Uvaggio

Sangiovese 30%, Cabernet Sauvignon 30%, Merlot 20%, Syrah 10%, Teroldego 10%

Abbinamento

Molto adatto in accostamento alla carne, sia bianca che rossa; interessante con selvaggina e cacciagione.

Profumo

Bouquet ampio e complesso: note floreali e di frutta rossa iniziali, vengono supportate da sensazioni più speziate. Persistenza, corpo e giusto tannino lo rendono un rosso completo in tutte le sue componenti.

Gradazione alcolica

Gradazione alcolica: 13,5%

Affinamento

12 mesi di affinamento, parte in botti grandi di rovere e parte di barriques di 3, 4 e 5 anni.

Temperatura

16°/18°

Solfiti

Contiene solfiti

Produttore

Chi conosce Michele Satta, sa di trovarsi di fronte a un personaggio molto speciale nel mondo del vino. Pochi come lui sono infatti in grado di raccontare il territorio del bolgherese in Toscana. Lombardo, più precisamente di Varese, giunge a Castagneto Carducci in modo del tutto casuale, durante un’estate trascorsa in vacanza con i genitori: fresco di iscrizione all’università di Agraria di Milano, decide di fermarsi a lavorare per una fattoria, iniziando con le operazioni di vendemmia. E’ il 1974, e da allora Michele inizia a imparare tutto ciò che c’è da sapere sull’agricoltura, fondando poi, poco meno di 10 anni dopo, nel 1983, la propria cantina. Michele è uno dei protagonisti assoluti della zona di Bolgheri, la cui DOC viene istituita nel 1984.
Dall’anno di fondazione a oggi è stata fatta tantissima strada, e a fianco della crescita aziendale Michele è riuscito a costruirsi una famiglia bellissima, dove la moglie Lucia è il pilastro, e due dei suoi sei figli, Giacomo e Benedetta, seguono le orme paterne in azienda. Oggi la cantina Michele Satta può vantare una superficie vitata di 24 ettari; le vigne sono tra quelle più a sud di tutto il comprensorio, e si caratterizzano per una composizione di medio impasto e per la grande fertilità dei suoli. Tra i filari, dove si seguono pratiche biologiche, sono presenti quelle varietà a bacca bianca e rossa che Michele ritiene più idonee dopo anni di osservazioni e sperimenti, come viognier, vermentino, sauvignon, cabernet sauvignon, merlot, syrah, sangiovese e teroldego.
Dalla cantina di Castegneto Carducci escono oggi circa 160.000 bottiglie, ripartite tra otto etichette diverse, dai bianchi, come il “Giovin Re” e il “Costa di Giulia”, ai grandi rossi, partendo dal “Piastraia” e dal “Cavaliere” per giungere sino ai “Castagni”, Bolgheri Superiore che incarna la vetta dell’espressività raggiunta da questo splendido territorio.

Altro da questa cantina

MICHELE SATTA

Potrebbe interessarti anche...

TOSCANA