Sauvignon delle Venezie IGT

Prezzo:

9,30

Aggiungi alla wishlist
Aggiungi alla wishlist
-+
Acquista

Sauvignon delle Venezie IGT

PRA DELLA LUNA

Regione: FRIULI VENEZIA-GIULIA

Da stappare per l’aperitivo o da bere a tutto pasto, il Sauvignon di Pra’ Della Luna è uno di quei vini con cui si va sempre sul sicuro, soprattutto quando le preparazioni sono aromatiche e profumate. Prodotto con uve raccolte nelle terre delle Venezie, riposa sei mesi in acciaio sui propri lieviti, per esaltarsi in quelle che sono le sue tipiche caratteristiche. Ricco di frutto, agrumato e fresco, poi attraversato da nette sfumature vegetali, è da ultimo anche impreziosito da una delicata mineralità sapida: è un Sauvignon a tutto tondo.

Uvaggio

sauvignon blanc 100%

Gradazione alcolica

Gradazione alcolica: 12,5%

Produttore

A cavallo tra due regioni, precisamente tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, nell’area geografica che idealmente si estende da Venezia a Trieste, sono ricompresi i circa 850 ettari vitati su cui la cantina Pra’ Della Luna al momento può contare. Nata nel 2015 come cooperativa privata, l’azienda riunisce al momento poco meno di dieci soci conferitori, che se è da poco che sono uniti nell’impresa, è invece da sempre che si occupano di agricoltura e di viticoltura, a partire dallo stesso Ferruccio Lunardelli, imprenditore agricolo di lungo corso con quattro decenni di esperienza letteralmente “sul campo”, attualmente coordinatore e responsabile della società cooperativa. Affianco a Ferruccio, poi, troviamo il figlio, Massimiliano Lunardelli, impegnato invece nel seguire la parte commerciale e di marketing del progetto, mentre infine a completare il team aziendale troviamo anche un responsabile dei vigneti, oltreché ovviamente l’enologo. In vigna, il 90% della superficie è coperto dalle due varietà vitate di glera e pinot grigio, mentre nel restante 10% dei filari si incontrano uve di sauvignon blanc, malvasia, ribolla gialla e friulano, e ancora di pinot nero, merlot, cabernet sauvignon e refosco dal peduncolo rosso. In ogni caso grappoli che sono coltivati sì secondo una viticoltura convenzionale, ma che allo stesso tempo crescono nel pieno rispetto di ambiente, natura ed ecosistema. In cantina, le regole non sono molto diverse, e seguendo quelle che sono le più antiche tradizioni vinicole locali, le uve sono lavorate e interpretate senza mai snaturare ciò che la stagione e il territorio sono riusciti a esprimere nel frutto. Se fino a qualche anno fa il prodotto finito era commercializzato esclusivamente sfuso, con la vendemmia del 2015 hanno preso vita le prime etichette, per cui oggi troviamo una gamma composta da Merlot, Pinot Grigio, Sauvignon e Prosecco: bottiglie da scoprire una a una, per arrivare a comprendere quali risultati si possono raggiungere quando si parte dall’amore per le proprie terre e dalla passione per il proprio lavoro.

Potrebbe interessarti anche...

FRIULI VENEZIA-GIULIA