GIN HAPUSA HIMALAYAN NAO SPIRITS

GIN HAPUSA HIMALAYAN NAO SPIRITS

NAO SPIRITS

Regione: INDIA

Il Dry Gin "Hapusa Himalayan" ha segnato, per la Nao Spirits, un nuovo capitolo nella ricerca delle materie prime. La sua particolarità, infatti, è quella di utilizzare esclusivamente botaniche indiane, a partire dalle bacche di ginepro, fino ad arrivare a zenzero, curcuma, limone e cardamomo. Tutto ciò rende l'"Hapusa Himalayan" adatto a dare nuove e piacevolissime sfumature ai grandi classici a base Gin, dal Gin&Tonic al Martini Cocktail.

Profumo

Sentori di pino oleoso e radice di angelica, toni di cedro e cenni di vaniglia e cioccolato.

Gradazione alcolica

Gradazione alcolica: 43%

Temperatura

6°/8°

Produttore

La Nao Spirits nasce nel 2015, in India, per volontà di Anand Virmani e Vaibhav Singh; in quegli anni il mondo stava attraversando una ""Gin-aissance"" ma la qualità dei Gin artigianali indiani non era ancora degna di nota, così i due, all'epoca gestori di un bar a Delhi, decisero di impegnarsi in prima persona nella produzione del distillato e, dopo aver svolto una ricerca approfondita sulle migliori materie prime e, anche, sulle tecniche di distillazione, diedero vita ad una vera e propria azienda.
Quest'ultima, il cui nome in hindi vuol dire ""barca"", vuole essere un trait d'union tra gli Spirits contemporanei e l'estro indiano: il Gin e l’India hanno, infatti, un forte legame in quanto il Gin Tonic fu creato proprio qui dai colonizzatori britannici. Al momento, del catalogo della Nao Spirits, fanno parte il ""Greater Than"" e l'""Hapusa"".
Il ""Greater Than"", primo Gin ad esser stato creato dai due giovani imprenditori e unico London Dry Gin prodotto in India, è segnato, nel carattere, da ben nove differenti botaniche provenienti da tutto il mondo; le bacche di ginepro, per esempio, arrivano dalla Macedonia e la radice di giaggiolo dall'Italia, mentre i semi di coriandolo, il finocchio e lo zenzero dall'India.
L'""Hapusa"", invece, ha segnato, per la Nao Spirits, un nuovo capitolo nella ricerca delle materie prime; la sua particolarità, infatti, è quella di utilizzare esclusivamente botaniche indiane, a partire dalle bacche di ginepro, fino ad arrivare a zenzero, curcuma, limone e cardamomo.
Entrambi i Gin rappresentano, comunque, per il mondo degli Spirits, un'interessante e fascinosa novità; perfetti da soli ma ottimi anche per dare nuove e piacevolissime sfumature ai grandi classici a base Gin, dal Gin&Tonic al Martini Cocktail, il ""Greater Than"" e l'""Hapusa"" conquisteranno, facilmente e in breve tempo, grazie ai loro tratti più esotici, appassionati e ad addetti ai lavori.