LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO BIANCO

LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO BIANCO

TERREDORA

Regione: CAMPANIA

Formato: 0,75 l

Un vino che sa raccontare la storia di una terra celebrata, nell’antichità, come Campania Felix, di vitigni autoctoni di età greco-latina, di vigne attentamente selezionate nelle aree più vocate d’Irpinia, di una famiglia dedita da generazioni a coniugare tradizione e innovazione.

Il Lacryma Christi, vino tipico della zona del Vesuvio dal colore giallo paglierino brillante, deve il suo nome ad una leggenda in cui si narra che Lucifero rubò dispettosamente un pezzo del Paradiso e sprofondò poi nelle viscere dell’Inferno lasciando dietro di sé una voragine da cui sorse il Vesuvio. Si dice che Gesù, riconoscendo nel Golfo di Napoli il Paradiso rubato, pianse lacrime copiose e dalle sue lacrime nacquero i vigneti di questo vino.

Uvaggio

Coda di Volpe e vitigni autoctoni tradizionali.

Abbinamento

Vino da tutto pasto, accompagna antipasti, primi piatti marinari e pesce fresco.

Profumo

Bianco dai profumi intensi di frutti maturi, ananas, pesca bianca, ginestra ed un tipico aroma di liquirizia; morbido e ben strutturato, al palato offre sentori di frutta e note minerali.

Gradazione alcolica

Gradazione alcolica: 13%

Temperatura

10 - 12

Solfiti

Contiene solfiti

Produttore

Il Sud Italia è una delle più interessanti zone vinicole del mondo e, tra tutte le regioni, la Campania è quella che produce i vini più affascinanti, ottenuti tutti da alcuni dei più antichi vitigni autoctoni – Aglianico, Fiano, Greco e Falanghina. Questo è ancor più vero in Irpinia, dove è sita la cantina e le varie tenute aziendali. Terredora dal 1978 è protagonista indiscussa del rinascimento vitivinicolo della Campania. Coniugando esperienza e tradizione, ha introdotto nella coltivazione dei millenari vitigni autoctoni moderne innovazioni, conoscenze tecniche e uomini protesi a valorizzarne il futuro, promuovendo il ritorno della viticoltura campana alla sua più antica e qualificata tradizione

Potrebbe interessarti anche...

CAMPANIA